USURA: la legittimità del tasso di mora convenuto tra le parti va verificato con la maggiorazione del 2,1%

Tale orientamento è basato sulla innegabile differenza di struttura e funzione degli interessi moratori rispetto agli interessi corrispettivi Sentenza | Tribunale di Lecce, Giudice Giancarlo Maggiore | 30.03.2020 | n.905 Provvedimento segnalato dall’Avv. Antonio Sansonetti del Foro di Lecce Nei rapporti bancari, anche gli interessi convenzionali di mora, al pari di quelli corrispettivi, sono soggetti ... Continua la lettura ...
Per consultare il contenuto di questa pagina devi essere Registrato. Registrati GRATUITAMENTE e effettua qui il log in
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com